Home Eventi MuSix, un concerto “sei generis”

MuSix, un concerto “sei generis”

Nella maturità… dei suoi primi quarant’anni, il clarinettista Raffaele Magrone il 30 maggio 2014 si presenta al pubblico delle grandi occasioni dell’Auditorium Parco della Musica di Roma (Sala Teatro Studio), con un concerto “nel vero senso della parola”, dopo almeno 15 anni di musica concepita prevalentemente in chiave d’intrattenimento per eventi (matrimoni e funerali compresi) e relativi pubblici non necessariamente lì per ascoltare, anche se non si è fatto mancare importanti collaborazioni in teatro o partecipazioni a Festival nazionali (Acoustic Guitar Meeting di Sarzana 2004 e Fandango Jazz Festival 2005) e internazionali (Tape Guitare Festival International di Allaire 2004, Francia), con altrettanto variegate partecipazioni in CD italiani e non solo (ultimi dei quali: nel dicembre 2013 ospite solista in due brani del disco live RED SPOT della Aldo Bassi Light Big Band e nel nuovo disco di Augusto Alves attualmente in fase di finalizzazione a Rio De Janeiro).

Non poteva che trattarsi di un concerto sui generis, o meglio “sei generis”, proprio a ben rappresentare le diverse esperienze e collaborazioni musicali di questi ultimi 15/20 anni romani del musicista originario di Ruvo di Puglia.

Dal duetto classico con arpa, si passerà – nella più plateale se non proprio sfacciata disinvoltura – alla musica africana, a quella italiana d’autore, al jazz, al Brasile e al pop (senza escludere incursioni tibetane…), con il clarinetto in Sib a fare da ambasciatore e testimone in questa inusuale staffetta musicale, all’insegna dell’abbattimento di ogni tipo di barriere ed etichette, nell’unico ambizioso tentativo di rendere omaggio alla Musica, senza la quale la vita sarebbe come il mare in mancanza di audio.

Compagni di suono, che s’alterneranno e si fonderanno di volta in volta sul palco, saranno una dozzina di musicisti di varia estrazione, oltre che di altrettanto discutibile salute mentale… vista la generosa disponibilità con cui hanno accolto l’idea: Augusto Alves, Chiara Calderale, Mario Caporilli, Tiziana De Angelis, Laurent Digbeu, Claudia Dominici, Sebastiano Forte, Beppe Frattaroli, Lorenzo “Toto” Giornelli, Lago Philippe Kassis, Mauro Pedone, Giampiero Silvestri e Federica Vecchio.

Facebook Comments