Home Carlo Capobianchi

Carlo Capobianchi

Tromba

Muove i suoi primi passi da trombettista nella banda del paese natale alle porte di Roma, per poi proseguire gli studi e diplomarsi sotto la guida del maestro Gianni Mazzoni al Conservatorio S. Cecilia di Roma. Subito dopo il percorso formativo, durante il quale si è avvicinato anche al flicorno, alla cornetta e al trombone, inizia la sua carriera concertistica in diverse band di musica jazz, funky, latino americana e swing, collaborando con i più grandi musicisti e artisti del panorama italiano ed internazionale: con Marco Tiso (Cinecittà Big Band), Mario Donadone, Giorgio Cuscito (Duellin Tenors), Tony Scott (Big Band), Lino Patruno (Lino Patruno Jazz Show), Remo Izzi (Old Circus jazz Band), Alberto Scaglione, Minnie Minoprio, Luciano de Crescenzo, Franco Nero, Renzo Arbore, Enrico Montesano, Gianluca Guidi.

Nel corso degli anni ha partecipato ai maggiori festival Europei e Americani: Ascona, San Marino, Casa del Jazz, Etna Jazz, Lanciano Jazz Festival, Sabina Jazz Festival. Ha vinto il Festival di Castrocaro, due volte il festival di Chianciano Terme, ed è arrivato alle finali di Sanremo Giovani con il gruppo “I Soliti Ignoti”. Ma i progetti musicali più importanti sono di certo le formazioni create e dirette da Carlo stesso. La Bixilander Orchestra (oggi BiXi Big Band) che vive di Swing anni ’30 –’40 ed è formata quasi esclusivamente da giovani musicisti che trovano così lo spazio per formarsi e crescere professionalmente; i Four Brass for Bach, un progetto unico nel suo genere, perché esclusivamente dedicato alle riduzioni di brani sinfonici dei grandi autori dal ‘600 al ‘900; i Big Night Jive, nati con il sassofonista Andrea Pedronim che presentano un repertorio di musica italo-americana degli anni 50; infine il progetto Old Records con la collaborazione di Lino Patruno e dedicato al Dixiland. In questi ultimi tempi, Carlo si sta dedicando ai Roman Hot Seven, un omaggio a King Oliver e Louis Armostrong.

Al suo attivo ha 15 album in collaborazione con Red Pellini, Lino Patruno, Big Night Jive, Minnie Minoprio, Old Circus Jazz Band, Bixilander, il Priotor Blues commissionato dalla Bayer Italia, la Bix Era. Ha inciso jingle radiofonici e spot pubblicitari televisivi (Master Card, Opel, De Rica, Dash) e colonne sonore di film (Quell’estate felice, L’angelo e il cacciatorre, il pugile e la Miss).

Da più di 20 anni si dedica all’insegnamento di teoria e solfeggio, tromba, trombone, improvvisazione jazz classico; è spesso coinvolto nella direzione orchestrale e si occupa di progettazione di nuove proposte musicali per la casa discografica SiFaRe presso la quale collabora come turnista.