Home Luca Velotti

Luca Velotti

Clarinetto e Sassofono

Clarinettista e sassofonista, compositore e arrangiatore.
Diplomato al conservatorio A.Casella dell’Aquila in clarinetto, approfondisce gli studi con il musicista americano Bob Wilber.
Frequenta i seminari di Siena Jazz, il Workshop insieme a Bill Smith.
Come leader del Velotti Jazz Ensemble, ha partecipato a molti festival jazz internazionali come l’Heineken Jazz Festival a Beirut, il Manly Jazz Festival a Sidney, il Reduta International Jazz Festival a Praga, il New Orleans Jazz Festival ad Ascona, l’European Jazz Festival di Atene, Villa Celimontana Jazz Festival, Roma Jazz Festival, Montalcino Jazz Festival, Rimini Jazz Festival, Auditorium Parco della Musica di Roma, etc.
Numerose le registrazioni discografiche sia come leader sia come collaboratore. “Indian Summer”, registrato a New York vede fra le altre la presenza del pianista Pete Malinverni.
Nell’area newyorkese ha lavorato e registrato a fianco di musicisti quali Kenny Davern, Bob Wilber, Al Casey, Toots Thielemans, George Masso, Dan Barrett, Scott Hamilton, Ken Peplowski, Dick Sudhalter, Bill Crow, Bill Smith, Tony Scott, Leonard Gaskin, Frank Vignola, Howard Alden, Joe Ascione, Evan Christopher, Randy Sandke, Rossano Sportiello, partecipando fra l’altro come ospite speciale ai concerti della Sidney Bechet Society.
Dal 1992 è il clarinettista e sassofonista della band di Paolo Conte con il quale ha suonato nelle più importanti sale da concerto (Olympia, Salle Pleyel, Barbican Hall, Royal Albert Hall, Philarmonie di Berlino, Chicago Symphony Hall, Auditorium di Roma Parco della Musica, Montreux Jazz Festival, North Sea Jazz Festival, Jazz Fest Wien, Festival International Jazz Barcelona, Nice Jazz Festival, JVC Jazz Festival N.Y., Umbria Jazz, etc.).
Tale impegno non lo distoglie comunque da altre produzioni: da più di dieci anni collabora con Nicola Piovani (Canti di scena, Romanzo Musicale, Due Cantate, Concerto Fotogramma, Epta).
Con il suo Ensemble ha eseguito le sue composizioni in uno spettacolo dedicato al grande poeta americano Charles Bukowsky, interpretato da Alessandro Haber. Insieme ad Arnoldo Foà ha esplorato i rapporti tra poesia e jazz nel “Concerto per Giacomo Leopardi”.
Nel 2010 vince il primo premio “Tony Scott Jazz Clarinet”, come miglior clarinettista jazz.
Viene menzionato nel “Dizionario del Jazz” (“Dictionnaire du jazz”) di P.Carles, A. Clergeat, J.Louis Comolli, 2008 A. Mondadori.
Nel 2010 partecipa al Festival di Sanremo esibendosi insieme alla cantante Arisa, nella versione “jazzata” della canzone “Malamorenò” di G.Anastasi.
Velotti ha inoltre sviluppato la sua vena compositiva in molteplici colonne sonore, spot pubblicitari per la televisione e il cinema: ha collaborato fra gli altri con E. Morricone, N. Piovani, A. Trovajoli.
E’ stato docente di sassofono jazz al Conservatorio L. D’Annunzio di Pescara dal 2011 al 2013 e di clarinetto jazz al Conservatorio A. Casella dell’Aquila dal 2014 al 2015.